2005
post-template-default,single,single-post,postid-2005,single-format-standard,qode-social-login-1.1.2,qode-restaurant-1.1.1,stockholm-core-1.0.7,select-theme-ver-5.1.1,ajax_fade,page_not_loaded,side_area_over_content,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

I Cantieri della Fillea Cgil a Spazio Bianco

“Occupandoci dei temi del lavoro ci sembrava significativo trovare uno spazio che avesse a che fare con il nostro mondo. L’ex scalo Ravone è un fabbricato dismesso, nei suoi capannoni ci sono state produzioni industriali e lavoratori. Ci sono radici profonde che raccontano una storia”. Per la rubrica Lo consiglio perché Gianni Melchiorre della Cgil Emilia Romagna racconta della scelta di DumBO per l’evento Cantieri! Emilia-Romagna: lavori in corso.

L’iniziativa, che si è svolta il 17 gennaio 2020, ha raccolto a Spazio Bianco i delegati della Fillea Cgil (Federazione Italiana dei Lavoratori del Legno, dell’Edilizia, delle industrie Affini ed estrattive) per discutere di sviluppo e futuro occupazionale del settore. La prima navata del capannone era stata allestita per l’accoglienza degli ospiti, la seconda preparata come sala per la conferenza con un allestimento che ricordava un cantiere.
“La struttura di Spazio Bianco divisa in navate ha i suoi pro e i suoi contro: se da un lato ti permette di essere libero e creativo nella scelta dell’allestimento, prestandosi a diverse soluzioni, dall’altra la presenza delle diverse navate rischia di frammentare un po’  lo spazio, ma questo dipende dal tipo di evento che si organizza”.

L’evento Cantieri ha ospitato oltre 100 persone, tra ospiti e relatori, che in una delle nicchie dello Spazio Bianco hanno trovato anche l’angolo giusto per fare la merenda del muratore: panino con mortadella e vino brulè. Ma la storia e la memoria del luogo sono state le caratteristiche che hanno colpito di più. “Personalmente lo consiglio per questo motivo. DumBO è stato a lungo inutilizzato, ora invece è possibile farlo rivivere come contenitore di azioni diverse che possono essere arricchite però da un significato ulteriore, legato alla natura di questo posto”.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto