fbpx
 
3915
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-3915,qode-social-login-1.1.2,qode-restaurant-1.1.1,stockholm-core-1.0.7,select-theme-ver-5.1.1,ajax_fade,page_not_loaded,side_area_over_content,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Doc Servizi

Officina

 

Ciao! Chi siete? Cosa fate?

Siamo una cooperativa di professionisti che da oltre trent’anni lavora nel settore della musica, dell’arte, dello spettacolo, del turismo, della cultura e della creatività. Offriamo servizi studiati ad hoc per soddisfare le esigenze dei nostri clienti e assicuriamo che ogni attività venga svolta da professionisti esperti: il vantaggio di entrare a far parte di una cooperativa, come Doc Servizi, è che ogni professionista ottiene benefici tipici del lavoro dipendente ma mantiene l’autonomia del lavoro autonomo: tutti i professionisti sono protetti e interconnessi per moltiplicare le opportunità e la competitività e favorire l’incontro fra persone.

A Bologna, insieme a Tania Truppo, la responsabile di filiale, e a me, Roberto Calari, che sono un consigliere di amministrazione con delega all’area metropolitana di Bologna, sono presenti tante altre figure che danno vita ai tanti progetti sul territorio bolognese su cui la Rete Doc è impegnata. Le più recenti? La ripartenza del Future Film Festival che ha riguardato anche DumBO, l’ARVR Summit, e tra pochi mesi la seconda edizione di Booming, Contemporary Art Show, e tanto altro…

 

Qual è la vostra mission? Quali sono i valori che vi guidano?

Da sempre ci battiamo per la legalità e la sicurezza sul posto di lavoro, così come il sostegno dei diritti di ogni dipendente. Inoltre, la passione, la condivisione, la conoscenza e la trasparenza sono importanti per lavorare al meglio in una cooperativa: per noi è importante sostenerci a vicenda e che ci sia uno scambio continuo di idee e servizi che ci permetta di crescere non solo professionalmente.

 

Come avete iniziato? Cosa vi ha spinto?

Doc Servizi nasce negli anni ’90 dal bisogno di colmare il vuoto normativo e le difficoltà di applicazione del sistema previdenziale presenti nel mondo della musica e dello spettacolo. L’obiettivo iniziale era quello di dare agli artisti l’opportunità di avere accesso ai diritti sociali e per cercare di bloccare il lavoro illecito nel settore della musica e nel settore culturale. 

Crescendo, la cooperativa ha ampliato i propri confini (Doc servizi Bologna è solo una delle 33 sedi nazionali della Rete Doc) e ha iniziato a garantire tutele e vantaggi a tutti i professionisti che lavorano nel mondo creativo: dal mondo dello spettacolo all’industria creativa, dal mondo del digitale a quello dell’insegnamento.

 

Perché proprio DumBO? Cosa avete trovato qui?

Per noi è fondamentale sviluppare sinergie, e DumBO è il posto perfetto! Lavorare in uno spazio di co-working, grazie alla presenza di altre realtà creative, ci permette di vivere un contesto stimolante e di conseguenza lavorare al meglio. Siamo aperti e felici di avere uno scambio di idee con altre realtà e magari creare collaborazioni con chi condivide i nostri stessi valori. 

Ma di DumBO condividiamo una visione che guarda lontano, che lavora per far divenire questo spazio uno dei più importanti distretti creativi a livello europeo e internazionale, aprendosi a nuove connessioni e contaminazioni di esperienze e linguaggi, creando nuovi spazi per la produzione e la residenza di giovani creativi.

 

E se doveste descrivervi con una canzone, quale scegliereste?

Sicuramente The Show Must Go On dei Queen! Un inno del possibile e del futuro in cui credere in un momento così drammatico per l’umanità intera tra pandemia e catastrofi ambientali. Un inno per credere che la cultura e la creatività continueranno ad andare in scena nonostante le difficoltà e che l’educazione alla cultura sia e sarà il faro di un nuovo rinascimento. 

Ma il mio sorriso permane – recita il testo della canzone- la mia anima ha i colori delle ali di farfalla. Le favole di ieri s’ingrandiranno ma senza morire mai. So volare amici miei. Lo spettacolo deve andare avanti. Lo spettacolo deve andare avanti laffronterò col sorriso. Non mi arrenderò mai. Avanti con lo spettacolo”

 

Trovi Doc Servizi qui:

https://www.facebook.com/docservizibologna/

https://www.linkedin.com/company/80702066/admin/

https://docservizi.retedoc.net/

https://www.retedoc.net/

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto