fbpx
 
3872
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-3872,qode-social-login-1.1.2,qode-restaurant-1.1.1,stockholm-core-1.0.7,select-theme-ver-5.1.1,ajax_fade,page_not_loaded,side_area_over_content,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Pomilio Blumm

Officina

Pomilio Blumm è un’agenzia paneuropea leader nella comunicazione pubblica su scala internazionale. Grazie a un’esperienza pluridecennale al servizio di più di 200 partner istituzionali in tutto il mondo, Pomilio Blumm opera attraverso un approccio multidisciplinare che attinge al campo delle neuroscienze, della semiotica e della data science. A capo di un network indipendente di 103 uffici in Europa e oltre, la società conta un team di 7.300 persone, con esperti provenienti da 39 paesi e in grado di operare in un gran numero di lingue, tra cui Inglese, Francese, Portoghese, Spagnolo, Tedesco, Arabo, Russo e Cinese.

Competenze uniche, un team dinamico e un bagaglio ottimale di hard e soft skill fanno di Pomilio Blumm un player primario nel mondo della comunicazione integrata, a livello sia europeo che globale. Tra le cinque società europee di comunicazione con più contratti per Assortis e primi nel rating della piattaforma di artificial intelligence C4P.io, Pomilio Blumm è leader tra le società di comunicazione istituzionale nel ranking delle ‘fast-growing companies 2021‘ del Financial Times e quarta nell’area pubblicità.

 

Ciao! Sappiamo che fate parte di un gruppo ben più grande, spiegateci di più!

Pomilio Blumm è una società di comunicazione integrata. Ci occupiamo quasi esclusivamente di comunicazione per le istituzioni, per la maggior parte europee, quindi dal Parlamento e la Commissione alle Agenzie specializzate, e a tutta una serie di altri soggetti come delegazioni, organizzazioni internazionali, ex europee o transnazionali, e un certo numero di istituzioni italiane. Facciamo comunicazione a 360 gradi: servizi strategici, design, campagne, tanti eventi, digital, social media, media relation… un po’ tutto quello che si può incontrare in una campagna istituzionale. La sede centrale è a Pescara, e oltre alla sede di Bologna ne abbiamo anche a Roma, Bruxelles, Alicante e poi anche altri nuclei, anche uffici locali più o meno temporanei che apriamo nei luoghi dove dobbiamo lavorare.

 

E qui a Bologna? Di cosa vi occupate?

Noi di Bologna siamo un gruppo distaccato: la sede principale è a Pescara e ce ne sono altre in tanti luoghi: Roma, Bruxelles, Alicante… e poi ancora tutti i vari nuclei e uffici locali più o meno temporanei che apriamo nei luoghi dove dobbiamo lavorare. Noi a Bologna ci occupiamo delle attività di analisi e ricerca a fini strategici, per l’elaborazione di progetti o la valutazione ex post di progetti.

 

Ma quindi cosa fate di preciso?

Quello che facciamo è diverso dalla comunicazione commerciale, perchè ci occupiamo della parte istituzionale. Quindi, come dice sempre il nostro capo, “Non vendiamo prodotti, vendiamo valori”, cose immateriali, per cui ci sono tipi di progetti che richiedono un approccio anche interpretativo, di studio, di ricerca anche di tipo sociologico. Per esempio, lunedì abbiamo lanciato la campagna del Made in Italy. Si tratta di una promozione del Made in Italy in 26 paesi con la Farnesina, una campagna enorme, che uscirà poco in Italia.

Abbiamo lavorato per l’Italia, per l’Istat a tutte le cose del censimento degli ultimi anni, abbiamo fatto cose con Inail, le ministeriali del G20 e un evento al Colosseo. Invece a livello europeo, abbiamo fatto comunicazione per promuovere votazione europee, per promuovere determinati programmi dell’Unione e quello che l’Europa fa con i fondi, soprattutto nei paesi che ancora non fanno parte dell’Unione Europea.

 

E con tutti questi lavori in giro per il mondo, perché proprio DumBO? Cosa vi ha spinto qui?

Prima di venire qui ci trovavamo già in una situazione comunitaria, ossia le Serre dei Giardini Margherita, dove però non avevamo la possibilità di avere uffici isolati, ma solo postazioni singole. E adesso continuiamo a crescere! Da uno siamo passati a essere due, poi quattro, presto saremo in sei, quindi avevamo bisogno di uno spazio che fosse isolato ma che stesse nel contesto di un’esperienza comunitaria.

 

E cosa vi aspettate di trovare nel nostro Distretto?

Ci aspettiamo di stare dentro a un luogo dove in modo informale girano idee, spunti, relazioni. Per le dimensioni e le caratteristiche dell’azienda, noi non abbiamo necessariamente bisogno di fare collaborazioni in senso stretto e di collaborare con altre realtà su specifici progetti, ma da un punto di vista professionale stare dentro a un luogo con un grande scambio di idee è sicuramente positivo.

 

 

Contatti:

sito: https://pomilioblumm.eu/en

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto